Se ti piace preparare la pizza, allora sarai interessato a sapere come preparare l’impasto secondo la tradizionale ricetta napoletana. In fondo è proprio Napoli la vera e unica città della pizza, qui c’è una passione e una storia davvero ineguagliabile su questa specialità.

Partendo da impasti che arrivano dalla notte dei tempi si è giunti alla pizza di oggi che viene preparata e gustata in ogni parte del globo. Ma saper preparare l’impasto dell’originale pizza napoletana può darti una marcia in più e potrai fare davvero un figurone con i tuoi ospiti.

Per questo motivo andiamo adesso a spiegarti il procedimento più classico per realizzare correttamente anche questa preparazione apparentemente semplice. In realtà il percorso è abbastanza lungo e complesso.

Oggi poi vogliamo spiegarti come preparare una pizza come viene fatta nelle migliori pizzerie di Napoli. Questo procedimento potrai poi adattarlo alle tue esigenze, anche perché non vi sono particolari differenze tra una pizza al piatto e quello che puoi fare in una teglia.

Ma se vuoi provare una vera pizza napoletana senza occuparti dell’impasto e della cottura, allora puoi rivolgerti a Glovo.

Come mangiare la vera pizza napoletana senza preparare l’impasto

Non tutti si sentono dei mastri pizzaioli, ma questo non vuol dire che non vogliano gustare una buona pizza che rispetti l’antica tradizione di Napoli. Glovo mette a disposizione, ad esempio, le migliori pizzerie di Napoli con consegna a domicilio. Ma sulla nostra piattaforma online trovi in tutta Italia tanti locali che propongono una pizza fedele alla tradizione partenopea, a Rimini come a Palermo.

Basta aprire la nostra app e scegliere la tua cittĂ  e poi inserire il tuo indirizzo di consegna. Nella sezione dedicata ai ristoranti scegli il raggruppamento dedicato alle pizzerie. Qui troverai i ristoranti, nella tua zona di consegna, che propongono il vero impasto della pizza napoletana.

Esegui la tua ordinazione e attendi a casa tua l’arrivo del nostro corriere con la tua pizza tradizionale di Napoli che preferisci. Ma andiamo a spiegare come si prepara questa piccola magia dal sapore partenopeo.

La lavorazione dell'impasto della tipica pizza napoletana richiede un po' di pazienza

Gli ingredienti e il metodo di preparazione

Oggi ti andiamo a spiegare come i maestri pizzaioli di Napoli realizzano l’impasto. Prima di cominciare alcune piccole avvertenze. Noi ti spieghiamo un metodo che è riconosciuto da molti come il più fedele alla tradizione.

Allo stesso tempo devi sapere che anche nella città napoletana ci sono pareri a volte discordanti sulla preparazione dell’impasto. Tu comunque puoi cominciare da qui e poi magari fare qualche variazione in base al risultato ottenuto.

Gli ingredienti dell’impasto della pizza napoletana

Ti proponiamo adesso la lista esatta degli ingredienti rapportati a mezzo litro d’acqua. Come vedrai non c’è una lista completa delle quantità dei vari elementi, ma un “range” entro cui tu puoi operare. Questo permette anche ai maestri pizzaioli del capoluogo campano di creare una speciale versione di loro gusto.

  • Acqua: mezzo litro
  • Farina 0 o 00 da un minimo di 800 a un massimo di 900 grammi
  • Sale: 25-30 grammi
  • Lievito di birra fresco da 0.1 a 1,5 grammi
  • Altrimenti lievito di birra secco circa un terzo di quello fresco
  • Oppure lievito madre in percentuale che va dal 5 al 20 percento della farina impiegata

Come deve essere ben chiaro, la quantità di lievito utilizzato determina il tempo necessario per portare a termine una corretta lievitazione. Più ne metti e più l’impasto dovrà stare a riposo.

Uno degli errori più comuni è quello infatti di non concludere la lievitazione. Alcune di queste reazioni continueranno anche nel tuo stomaco, dandoti quel classico senso di pesantezza. In questi casi la fretta è sempre una cattiva consigliera. Soprattutto se vuoi in impasto della pizza soffice e voluminoso, tipico di questa specialità napoletana. In questo caso non è previsto olio d’oliva tra gli ingredienti.

Prima che il pizzaiolo spiani l'impasto della tipica pizza napoletana ci vuole un po' di tempo di attesa.

La preparazione passo dopo passo

Cominciamo dicendo che puoi prepararlo a mano oppure utilizzando una planetaria. In ogni caso la prima cosa che devi versare nel contenitore è l’acqua a temperatura ambiente. A questo punto si scioglie il sale e si aggiunge una quantità pari al 10% della farina. Una volta che tutto è amalgamato puoi versare il lievito e poi a poco a poco tutta la farina.

Quando questo impasto tipico della pizza napoletana è ben amalgamato ed elastico, va messo a riposare coperto da un panno umido. Il tempo di riposo può variare, ma si parte da un minimo di 2 a un massimo di 4 ore.

A questo punto è il momento di dividere l’impasto in panetti che vanno dai 200 ai 280 grammi. Questa quantitĂ  d’impasto è adeguata per fare una pizza napoletana al piatto. Sempre coperti da un panno umido, questi panetti devono lievitare per un periodo che va dalle 8 alle 24 ore.  In base alle farine e al tipo di lievito utilizzato il tempo varia e in alcuni casi si arriva fino alle 48 o 72 ore. A questo punto puoi procedere alla preparazione della pizza vera e propria.

L’impasto della pizza napoletana adesso non ha più segreti

Se vuoi preparare una vera pizza seguendo la vera tradizione partenopea, adesso sai come fare. Come hai capito non ci vuole molto tempo o fatica, ma molta pazienza. Se non ne hai molta, fatti aiutare da Glovo e ordina una pizza napoletana con un impasto di prima qualitĂ . E, in ogni caso, buona pizza insieme a Glovo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: